Infanzia 2020-2021

La proposta per l'anno 2020-2021 si articola in due Unità Formative.
Destinatari: docenti curriculari e di sostegno della scuola dell’Infanzia.

  • Unità Formativa 1 - Percorso Convention 2020: un incontro di circa 2,5 ore all'interno della Convention Scuola di Diesse (vedi sotto)
  • Unità Formativa 2 - Apprendimento e Realtà nell’esperienza educativa : corso di 18 ore (vedi sotto)


Unità Formativa 1 - Percorso Convention 2020
Apprendimento e Realtà nell’esperienza educativa: che cosa abbiamo imparato dalla sospensione dell'attività di lockdown - Convention
La diffusione del Covid ha scosso profondamente l’istituzione granitica della scuola ed ha costretto tutti i soggetti implicati a cambiare posizione, a modificare le categorie di giudizio e le prospettive dalle quali osservare la questione educativa per ricomprendere significato e scopo. Ciò ha riguardato in misura significativa la scuola dell’infanzia. Sono riemerse domande fondamentali: che esperienza è quella che bambini, insegnanti, dirigenti, gestori, genitori facevano e fanno nella e della scuola? Che cosa c’entra la scuola con la questione educativa? L’educazione coincide con la formazione, con l’istruzione, con l’acquisizione di competenze per scopi operativi e funzionali? Lo sviluppo e l’apprendimento di un bambino sono prerogative esclusive della scuola? Sono solo frutto di un insegnamento?
La Bottega intende riprendere queste domande individuando percorsi educativi adeguati.

Indicazioni e materiali per prepararsi alla sessione di lavoro

Domenica 18 ottobre 2020, ore 10-12.30 all'interno della Convention Scuola 2020 Al cuore dell’insegnamento. Tra esigenze permanenti e nuovi scenari.
È possibile partecipare a Le Botteghe dell’Insegnare - Infanzia iscrivendosi alla Convention Scuola 2020 di Diesse a questo indirizzo entro l'8 ottobre 2020.


Unità Formativa 2 – Corso [SOFIA codice 46660]
Apprendimento e Realtà nell’esperienza educativa
Valorizzando le acquisizioni guadagnate durante la chiusura della scuola, si vuole ricomprendere il rapporto tra educazione e istruzione in vista dello sviluppo e dell'apprendimento del bambino nella scuola dell'infanzia. Siamo chiamati a interrogarci sulle categorie di giudizio e le prospettive dalle quali comprendere significato e scopo della questione educativa.
Gli incontri e il lavoro personale mirano a mettere a fuoco le caratteristiche dell'apprendimento come esito del lavoro comune dei vari soggetti coinvolti. Fondamentale è l'apporto dell'esperienza sul campo fatta dai corsisti, riletta e valutata al fine di sperimentare percorsi educativi adeguati.
Il corso riprende e approfondisce i contenuti affrontati nell’UF 1.

Tutti i corsisti possono allineare i loro livelli di competenza in ingresso attraverso l’analisi dei materiali segnalati sopra in ‘Indicazioni e materiali per prepararsi alla sessione di lavoro’.

Composizione: 15 ore - informazioni dettagliate - invito
Primo incontro 7 novembre 2020
Iscrizioni dal 12 ottobre 2020 a questo indirizzo (è necessario l'accesso ed eventualmente la registrazione).
Costi: docenti non soci Diesse 35€, docenti soci 2021 Diesse 25€

I docenti statali di ruolo che intendono ricevere l’attestato del MIUR dovranno effettuare l’iscrizione anche attraverso la piattaforma SOFIA (codice iniziativa 46660). I docenti statali di ruolo, che non desiderano usare la Carta del Docente, potranno effettuare l’iscrizione tramite bonifico.

Riflessioni dal periodo di emergenza

a cura del Coordinamento della Bottega dell’Infanzia
Istantanee sull'emergenza
Passi di un cammino di consapevolezza
Pubblichiamo qui sotto alcuni articoli che riprendono i punti di consapevolezza emersi nel corso dell’esperienza fatta tra gli amici del Coordinamento della Bottega dell’Infanzia di fronte all'impatto di una realtà definita dal Covid-19.
Rappresentano “istantanee” che fissano i passi di un cammino fatto in questi mesi e evidenziano la crescente consapevolezza che, passo dopo passo, è maturata grazie al dialogo e al lavoro comune, fedele al metodo dell’esperienza che permette l’esserci libero, intelligente e critico di ciascuno.
Buona lettura e buon cammino.
Il Coordinamento della Bottega dell’Infanzia


Percorsi conclusi

Infanzia 2019-2020

Percorso Convention 2019
In un cambiamento d’epoca a scuola è ancora possibile fare esperienza?
La Bottega, rivolta a insegnanti dell’Infanzia ed educatori di Nido, approfondirà il contorno semantico e concreto dell’esperienza in rapporto al contesto della scuola o di un servizio educativo. Come la didattica può aiutare, sostenere e favorire l’accadere dell’esperienza nel bambino e nell'adulto educatore? “Setacceremo” la realtà per identificare elementi caratterizzanti – degli “indicatori”- che consentano una verifica reale del significato formativo della vita vissuta a scuola dal bambino e dagli adulti educatori: che rapporto c’è tra azione ed esperienza e tra progettazione/proposta/didattica ed esperienza?

Materiali

Infanzia 2018-2019

responsabile: Marco Coerezza (coerezza@alice.it)

Percorso Convention 2018
Fermati e guarda
Il gusto di insegnare nasce dalla bellezza dell'incontro e del rapporto con la realtà che permette di scoprire il suo significato profondo anche quando le condizioni lavorative sono pesanti. Accettare la sfida di lasciarsi interrogare dalla realtà così come è permette di percorrere la strada che porta al piacere della scoperta di un imprevisto atteso. La Bottega intende documentare la possibilità di costruire percorsi nella scuola dell’infanzia: il gusto di ciascun passo del cammino rende l'avventura educativa affascinante per chi la vive, perché la dona o perché la riceve.

Materiali

Infanzia 2017-2018

responsabile: Marco Coerezza (coerezza@alice.it)

Percorso Convention 2017
Mi sta a cuore tutto di te, qualunque sia la situazione in cui ci incontriamo e l’azione che compiamo insieme
In un rapporto educativo il bambino trova lo spazio per manifestarsi se incontra un adulto attento e disposto ad ospitarlo in sé in tutta la sua “alterità”. È ciò che in gergo chiamiamo “cura”. Essa implica una posizione dell’adulto che da una parte favorisce il libero movimento del bambino di fronte alla realtà; dall’altra sviluppa una didattica capace di tenere conto e coniugare i desideri del bambino con i compiti di sviluppo. Questa è la prospettiva con cui si intende lavorare sulla cura al nido e alla scuola dell’infanzia, oltrepassandone la riduzione semplicistica all’ambito delle routine.

Materiali

Infanzia 2016-2017

responsabile: Marco Coerezza (coerezza@alice.it)

Percorso 2016-2017
L’inclusione è nello sguardo che riconosce e accoglie
L’intento della Bottega è sostenere la professionalità dell’insegnante e del personale educativo attraverso l’educazione dello sguardo e della lealtà, nel tempo, nei confronti della realtà del contesto e della persona impegnata nel cammino formativo. Non tanto creazione di abilità tecniche, quanto costruzione di una “posizione globale” che si innesta su un lavoro formativo continuo, organico e sistematico. Punto focale è la formazione della persona nella sua integralità e unitarietà con grande attenzione alle “non cognitive skills” che caratterizzano il character della persona: apertura all’altro come un bene in sé, pazienza, capacità di costruire legami, motivazione, stabilità emotiva e autocontrollo, capacità di cambiare in base alle condizioni esterne e o interne, capacità di decidere.

Materiali

Infanzia 2015-2016

responsabile: Marco Coerezza (coerezza@alice.it)

Percorso 2015-2016
Il segreto è nella ragione del cuore: la didattica come arte del saper tenere vivo il fuoco del desiderio
Il rapporto tra didattica e competenza si gioca nel campo di quella che Vygotskij chiama la “funzione del dito indice” che riassume in sé il compito di sostenere l’essere del bambino e quello di introdurlo nella realtà. Per questo possiamo affermare che la didattica è innanzitutto parte del rapporto educativo e, specularmente, il rapporto educativo è un'arte che si manifesta anche nella didattica. Per arte intendiamo un'espressione umana che, coniugando mente, cuore, sapienza, sapere, tecnica ed esperienza, è capace di introdurre chi ne usufruisce ad un’ipotesi di significato totale della realtà.

Materiali