La Convention scuola 2020, dal titolo “Al cuore dell’insegnamento. Tra esigenze permanenti e nuovi scenari”, intende essere l’occasione per riflettere su quali siano gli aspetti essenziali del mestiere dell’insegnante di fronte alle sfide del nostro tempo: non solo fare scuola nella situazione di emergenza sanitaria, ma rispondere all'esigenza di far crescere dei giovani che siano in grado di affrontare l’incertezza di un mondo in continuo e rapido cambiamento.
Come tener conto delle sfide del nostro tempo, tecnologie, ambiente, nuova cittadinanza? Cosa è davvero importante insegnare oggi? È solo un problema del core curriculum o in gioco c’è una domanda sulla visione stessa, sullo scopo del fare scuola? In che modo è possibile migliorare l’apprendimento degli studenti e quali sono le condizioni perché gli insegnanti “connettano” i ragazzi? Cosa vuol dire valutare?
Si tratta di questioni decisive, che questo periodo ha ulteriormente evidenziato.
Qual è la strada?
Da una parte si assiste oggi alla rincorsa a mode pedagogiche, alla ricerca di tecniche didattiche risolutive, alla delega del rapporto educativo alle nuove tecnologie; dall’altra alcuni auspicano il ritorno alla scuola di una volta.
La Convention vuole essere innanzi tutto una possibilità di “guardare” con sano realismo alle pratiche in atto nelle scuole, di attingere a quella ricchezza di esperienze professionali a tutti i livelli che tentano di innovare, di fare i conti con le nuove acquisizioni pedagogiche, psicologiche e metodologiche, ma senza venir meno a quello che consideriamo un aspetto irrinunciabile dell’insegnamento, educare istruendo per far crescere delle persone consapevoli e libere.
La Convention perciò sarà lo spazio per condividere queste domande essenziali, senza la pretesa di trovare risposte definitive, ma con l’intento non solo di offrire delle coordinate che consentano di orientarsi e leggere la realtà ma anche di lanciare delle sollecitazioni che aiutino a recuperare il senso del proprio compito, per aprire ad un confronto, che proseguirà con altri appuntamenti durante tutto l’anno.

La Convention sarà articolata in due momenti distinti ma collegati tra di loro: una Tavola Rotonda, che affronterà il tema proposto con esperti e protagonisti della scuola, e Le Botteghe dell’Insegnare, percorsi formativi disciplinari e trasversali, che proseguiranno durante l’anno e che si diversificheranno nelle proposte.